ebook Giulia

Uno dei miei più cari amici d’infanzia, tra i pochi a conoscerlo e per motivi troppo lunghi da spiegare, mi chiama da sempre con il mio secondo nome: Giulia. Lui lo ha usato, per la prima volta, sulla spiaggia di Chioggia, in una sera d’estate. 
In questo nuovo racconto ho deciso di rispolverare nome e luogo. Lei è una me più spregiudicata e sfrontata: il mio lato oscuro, quello che abbiamo tutti.


Pubblicata la raccolta erotica della trilogia di Giulia.

Trama:
C’è Nicol, che dirige un B&B sulla spiaggia vicino a Chioggia, tentata da Leo e sposata con Jacopo. E c’è la sorella Patrizia, desiderata dal cognato Francesco, che per aiutare Nicol si mette lei stessa in un’ambigua e spinosa situazione. Infine c’è Claudia, agente in divisa che decide di soccorrere le due sorelle ma sottovaluta l’infatuazione di Bartolomeo nei suoi confronti. Sono tre universi femminili, separati eppure simili, legati da un unico comune denominatore: Giulia. La bionda ventenne piomba nelle vite delle tre ragazze con il fragore di una tempesta. Tutte loro vorrebbero liberarsi di lei, cancellare ciò che Giulia le costringe a subire: venire a patti con i desideri più intimi e sepolti nelle profondità dell’anima. Quella della bionda ventenne non è un’anima come le altre; la sua fagocita erotismo, consuma e travolge. Questa è la storia di Giulia, di una freschezza immorale e di una passionalità destinata a lasciare solchi profondi in Nicol, Patrizia, Claudia e in ogni altra anima che avrà l’imprudenza di affrontarla.
La trilogia di Giulia raccoglie le sue prime tre avventure.
• Giulia nuda e corrotta
• Le perversioni di Giulia
• Giulia e la legge del sesso.

Estratto:
Trovo la porta della sua stanza aperta e il letto sfatto da questa notte. Le chiazze sopra le lenzuola sono la testimonianza di quanto ho spiato. L’odore di sesso m’invade le narici, quando entro. Mi avvicino al letto e sfioro le lenzuola con la punta delle dita. Le inumidisco con i liquidi dei loro corpi e non mi fermo. Faccio qualcosa che potrebbe inorridirmi, se ci pensassi sopra; porto le dita davanti alle labbra e, perversa, le ripulisco in bocca. Il sapore sul palato è pungente, aspro, un miscuglio di secrezioni e sperma che mi da le vertigini. 
Di scatto corro fuori, attraverso la porta dell’albergo e mi butto sulla spiaggia. In un lampo ho raggiunto il mare vicino, dove affondo fino all’inguine. Prendo fiato e mi tuffo di testa, riaprendo la bocca sotto l’acqua salata, lasciando che il mare cancelli il sapore sul mio palato. Bevo e sputo. Più volte. Poi mi rialzo, respiro a fondo l’aria marina che mi ripulisce le narici dall’aroma pungente del sesso della mia collaboratrice e, tuffandomi di schiena, nuoto sul dorso, infradiciando la canotta e gli short. Mando al diavolo tutto il resto. Voglio che il mare mi prenda tenendomi con sé e mi trasporti con le sue correnti, al largo. 
Almeno per un po’.
Quando torno, Giulia è seduta a gambe alte sulla ringhiera e mi sorride lasciva. Ai piedi, caso strano per lei che gira spesso scalza, indossa gli stivali texani della sera prima. Tra i ricami e le cuciture, hanno una grossa croce incisa sopra la pelle, all’altezza degli stinchi. 
- Ti cercavo. 
Le dico, seria in viso.
- Mi ha trovata, signora Nicol.
Risponde con noncuranza.
- Sistema la camere e rifai i letti, poi prepara la saletta della prima colazione… 
Aggiungo quando si alza. 
- Chiudi la porta della tua stanza.
- Obbedisco signora.
Mi rivolge un cenno di remissivo assenso e uno sguardo che dice l’esatto contrario, strascica le suole degli stivali muovendo i fianchi e il fondoschiena per infilare la porta d’entrata lasciata spalancata da me. 
Da quanto era lì? Avrà visto che mi sono lanciata in spiaggia come una forsennata? Avrà visto che sono stata nella sua stanza e… interrompo le ipotesi, senza il coraggio di provare a concluderle. 
Devo stare più attenta. 
Non posso permettermi che la ragazzina abbia un pretesto per inasprire il suo atteggiamento già sopra le righe. Se supera certi limiti mi costringerà a richiamare l’agenzia. E io non voglio nemmeno pensarci. 
Non ora, almeno. Non dopo ieri sera.


Da Dicembre 2017 • € 4,99
Lo trovate in tutti i migliori stores.

***



Pubblicato il terzo ebook erotico della trilogia Giulia.

Trama:
Giulia ha sottovalutato le amicizie di Nicol e Patrizia: lo scopre a sue spese quando Claudia, un agente di polizia, la ferma ripetutamente per dei controlli. Qual è il vero scopo della donna in divisa? Indifesa davanti all’autorità, Giulia è costretta ad assaggiare il frutto delle proprie presunte colpe: un sapore amaro, ai limiti della legge e oltre, piegherà la bionda ventenne facendole intraprendere un cammino dentro un labirinto di paura e sesso estremo. La personalità di Claudia potrebbe essere, tra le poche, in grado di rivaleggiare con la spudoratezza di Giulia; capace di mettere scompiglio negli equilibri delle vite altrui. Sullo sfondo della laguna veneziana, l’incognita è rappresentata da Bartolomeo, il collega maschio della poliziotta, che ha molti scheletri nascosti nell’armadio e sarà un peso determinante nell’aspro confronto, all’insegna di erotismo e potere, che si consumerà tra le due donne.
*** Questa è la terza avventura di Giulia ***

Estratto:
- Si abbassi pantaloni e mutandine.
- In un immondezzaio così? Non ci penso proprio.
- Avanti. Oppure la porto in centrale.
Sottolineo, accennando alle manette fissate al mio fianco.
Mugugnando, Giulia si sbottona gli shorts e li abbassa sino alle caviglie nude. Le striminzite mutandine bianche approdano poco più sopra. Il triangolo di peluria castana del suo sesso si staglia in mezzo all’inguine chiaro.
Gliela guardo in silenzio, riflettendo su quanti guai possa combinare quel delicato organo che abbiamo noi donne.
Lei, priva di qualsiasi imbarazzo, mi sorride sprezzante.
- Ora si volti. Si appoggi al muro con le mani in alto e allarghi le gambe.
Ordino, solo dopo averle mostrato i guanti di lattice che mi sto infilando.
Mi avvicino e inizio la perquisizione dai seni, scorro sui lati, indugio sui capezzoli e passo alla schiena. Niente. Come ben immaginavo. Le sfilo anche le scarpe da ginnastica, lasciandola scalza, a sporcarsi tra la muffa e l’umidità del suolo.
- Dopo mi passi un fazzolettino per pulirmi i piedi, vero?
- Fare dello spirito non l’aiuterà.
- E cosa lo farebbe, allora?
- Andare via. Lasciare la laguna di Venezia. Magari andarsene a Genova, dove è nata.
- Non hai il diritto di dirmi dove… oh!
Le tolgo il fiato cominciando la perquisizione intima. Immergo le dita tra i folti peli ricci e penetro il sesso, senza altri preamboli. Non se lo aspettava. Il gemito che le sfugge dalle labbra tradisce dolore.
- Si rilassi signorina Molinari. Altrimenti sentirà molto male.


Da Gennaio 2017 • € 1,99
***



Pubblicato il secondo ebook erotico della trilogia Giulia.

Trama:
Chi è Giulia e che rapporto lega Nicol a lei? Patrizia decide di vederci chiaro e di prolungare la vacanza sul litorale veneziano. La procace trentanovenne rossa comprende però, a sue spese, di aver sottovalutato la bionda collaboratrice della sorella: convinta di poter rimettere in riga Giulia, si scontra invece con la sua perfidia ed è costretta ad assistere anche alla capitolazione di Francesco, il cognato seminarista, sedotto e traviato. A seguito di un inutile aspro confronto con la biondina e della consapevolezza dei veri sentimenti di Francesco, da tempo innamorato di lei, Patrizia abbandona l'idea di poterla spuntare e progetta di fuggire da Chioggia. Tenta un'ultima volta di strappare Francesco dalle grinfie della ragazza, sulla spiaggia, attorno a un falò: la lussuria dell'incontro notturno arderà come il fuoco, minacciando di avvolgere e consumare chiunque sia vicino alla biondina.
*** Questa è la seconda avventura di Giulia ***

Estratto:
Mi metto prona e distesa, il viso di lato, sopra la cucitura del telo, le meches rosse che sfiorano la sabbia vicina. La schiena completamente nuda è subito raggiunta dai polpastrelli di Vinicio, che scivolano tra le scapole e la colonna, a saggiarmi la pelle e ungerla.
Il contatto diretto con il ragazzo semisconosciuto solletica immediatamente la mia intimità: un languido pizzicore ridesta lentamente la carne tra le cosce. Me ne rendo appena conto: ho la fica che si sta bagnando.
- Tutto bene?
Chiede lui, accortosi della mia improvvisa tensione.
- Mh, mh…
Mugugno a fior di labbra, soffocando un gemito strozzato che avrebbe palesato irrimediabilmente la mia partecipazione.
Sono immobile e impotente. Se parlo, Vinicio capirà tutto dal semplice tono della voce. Se mi muovo, rischio di provocare un sommesso sciaquettio di umori.
Il mio corpo mi ha tradita, mi rendo conto esterrefatta. La causa deve essere la tensione emotiva, perché non riesco davvero a spiegarla altrimenti: lui mi sta solo mettendo una crema sulla schiena, come posso avere l’utero bramoso di farsi strapazzare? Non sono nemmeno in quei giorni.
Intanto, cogliendo al volo la mia confusione, Vinicio si prende libertà che non dovrebbe.


Da Novembre 2016 • € 1,99
Lo trovate su Amazon e in tutti gli stores.

ACQUISTA SU AMAZON

ACQUISTA SU GOOGLE PLAY

ACQUISTA SU ITUNES APPLE

ACQUISTA SU KOBO MONDADORI


***



Pubblicato il primo ebook erotico della trilogia Giulia.

Trama:
Nicol è sposata con Jacopo e conduce una vita regolamentata dal suo piccolo albergo sulla laguna veneziana, vicino a Chioggia. Trascurata dal marito, dedito al suo impegnativo lavoro, è alla ricerca di un'avventura extraconiugale. È tentata da Leo, il compagno della sorella maggiore, ma per evitare complicazioni familiari, preferisce frequentare una balera sulla spiaggia, dove incontra il virile Filippo che mette a dura prova la sua precaria fedeltà. Nicol è in bilico sopra un filo sottile, reso ancora più scivoloso da Giulia, la sua giovanissima collaboratrice. È proprio quest'ultima, maliziosa e amorale, a condurre l'inquieta sposina verso il baratro della perdizione: Nicol è lentamente soggiogata dalla diabolica personalità di Giulia e comincia a lasciarsi andare, consumando l'adulterio con l'uomo che tentava di evitare. In un vortice sfrenato dei sensi, dove i ruoli si rovesciano calpestati dall'individualità dominante, la bionda collaboratrice giocherà con la sessualità dell'ingenua padrona, dimostrandole quanto ancora deve imparare sulle capacità persuasive di una femmina.

Estratto:
Lei, bellissima, le meches bionde e la carnagione chiara, forma un contrasto piccante con la pelle annerita del maschio. Resto immobile a fissarli, incapace di qualsiasi reazione, senza preoccuparmi nemmeno di essere vista, avvolta dalle ombre del corridoio. Il corpo di lui è parzialmente nascosto da Giulia che, con le mani sprofondate nel materasso, sostiene se stessa e aiuta i movimenti del proprio ventre, sollevandosi sulla punta degli stivali texani, che indossa. Il ragazzo, una scultura di muscoli, trasmette energia e potenza; non si scompone granché, lascia che sia lei a condurre la maggior parte del movimento pelvico. 
E Giulia si muove a ritmo sostenuto inseguendo, caparbia, l’orgasmo. La noto aumentare le spinte, al pari dei suoi gemiti, pronta a farsi travolgere dal climax. 
È fantastica. Sembra nata per fare sesso. 
Infine urla, scoppiando, piantandosi fino alla radice di lui. 
Poi il ragazzo comincia a spingere da solo, come preso dalla fretta. Giulia si sfila la sciabola fallica e la visione di quel membro, così eretto e gonfio, mi stordisce. Assisto all’orgasmo di lui, ai fiotti lunghi e ripetuti che vanno a schiantarsi su una coscia della biondina, fino a quando, scarichi e appagati, si abbracciano l’un l’altra. 
In quell’istante, Giulia gira il volto verso di me. 


Da Settembre 2016 • € 1,99

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao,
lascia il tuo messaggio.
Ti risponderò appena possibile con molto piacere.
N.B.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.
Le recensioni agli ebook vanno scritte sullo store di acquisto.
Grazie.
Erica.